Portali scolastici

ministero istruzione

iscrizioni online

pnsd

scuola-chiaro

sidi

fse 2014-20

pon in chiaro

indire

testata centro studi

chitarra11

Il laboratorio di chitarra è incentrato alla scoperta della formazione musicale con la finalità di contribuire a far intendere la pratica musicale come strumento di integrazione delle diverse componenti della personalità e la musica come “processo globale”, sviluppando processi di esplorazione, comprensione e approfondimento all’interno della pratica musicale. Viene data  agli allievi un’offerta formativa, relativa alla pratica musicale, altamente qualificata tesa alla diffusione della pratica strumentale chitarristica sotto forma anche di musica d’insieme. Il laboratorio, che di sicuro sviluppa azioni di coordinamento e interdisciplinarità, è teso a sviluppare la componente acustica, ritmica, melodica,  e non ultima la sfera espressiva, emozionale e corporea degli alunni convolti.

Le finalità del laboratorio sono:

 • utilizzare la musica come mediatore di emozioni, come strumento per la collaborazione e la cooperazione con gli altri;

• stimolare la socializzazione, la disponibilità e la collaborazione ; 

• motivare gli alunni ad ascoltare, riconoscere, esplorare, riflettere, razionalizzare le proprie emozioni, utilizzando la musica come espressione di sé e come comunicazione;

• sviluppare la memoria musicale;

• acquisire una buona alfabetizzazione musicale di base (note, valori, pause, caratteri del suono, punto, legatura, chiave di violino notazione musicale); 

 • eseguire brani ritmici e melodici in formazioni d‘insieme , imparando il rispetto e l’importanza del proprio ruolo assegnato all’interno di un contesto di gruppo.

Le lezioni saranno collettive sul gruppo classe impostando una didattica adeguata alle potenzialità e all’età degli alunni, una didattica in cui la presentazione dei contenuti teorici è in perfetta simbiosi con la pratica strumentale . Ampio spazio sarà riservato alla sperimentazione personale dei percorsi proposti dando rilievo alle attività ludiche in considerazione del fatto che se il gioco è veicolo privilegiato per ogni apprendimento nell’età infantile, a maggior ragione, deve esserlo per un approccio alla musica che non risulti teorico e noioso ma che sappia stimolare la creatività dell’alunno e il proprio desiderio innato di apprendere.